Abbronzatura Intelligente

Abbronzatura “Intelligente” per una pelle dorata e in salute

Avere una perfetta abbronzatura ora è possibile. Infatti, si può avere una abbronzatura al massimo grazie alla possibilità di acquistare tutta una serie di prodotti mirati, come pure utilizzando un abbigliamento giusto.

Si potrà avere una abbronzatura senza rischiare nulla, nemmeno in montagna dove i raggi del sole sono più forti. Una bella abbronzatura, oltre a migliorare il nostro aspetto fisico, comporta tutta una serie di benefici sia sul corpo e sia sulla mente. L’abbronzatura è tradizionalmente legata ai bikini, ai bagni in mare, al compiere salutari e rilassanti passeggiate sul bagnasciuga.

Ma per poter beneficiare di una ottima abbronzatura si deve anche effettuare una ragionata esposizione solare, per quanto riguarda la carnagione, come pure deve anche essere effettuata una alimentazione sana, che potrà favorire l’abbronzatura come pure un fisico asciutto.

Appena arrivati in spiaggia verrà ovviamente la voglia di stare al sole per ore, in modo da poter arrivare alla tanto agognata abbronzatura il prima possibile. Pur tuttavia gli esperti suggeriscono di non cedere a questa tentazione, di non cadere in questo tranello, ma di pensare al benessere della tua pelle.

Una prolungata esposizione ai raggi del sole fa male e le scottature predispongono alla comparsa del melanoma, il più temuto tumore della pelle. Per avere una perfetta abbronzatura non si devono abbassare i livelli di guardia.

Una prolungata esposizione ai raggi UV, favorisce l’invecchiamento della cute e la comparsa delle rughe. Ma la questione non si limita solamente a questi aspetti. Non per nulla se ci si scotta nei primi giorni di vacanza, si rischia anche di rovinarsi tutte le ferie per il fastidio della pelle che tira, brucia e fa male.

Abbronzatura, non esagerare mai con l’esposizione

Non bisogna demonizzare l’esposizione per poter avere una perfetta abbronzatura, che ha i suoi indiscutibili pregi. Il sole nelle giuste dosi fa anche bene. Proteggersi dal sole è importante ma è altrettanto importante sapere che i raggi UV possono aiutarci anche a mantenerci in buona salute. È perciò necessario proteggersi, ma senza vivere ciò con ansia, con la continua paura dei possibili danni dei raggi solari.

Tutto ciò rischia di compromettere l’infinto piacere di poter sfoggiare una seducente abbronzatura. È proprio grazie alla esposizione alla luce, e non necessariamente al sole, ad esempio, che la nostra pelle produce la vitamina D, una sostanza che è fondamentale ai fini di poter assumere il calcio.

raggi solari oltre a poter contribuire nel donarci una avvincente abbronzatura, possono inoltre aiutare a curare alcune malattie della pelle, come l’eczema, la psoriasi e l’acne. Inoltre favoriscono la produzione di endorfine, che sono delle sostanze naturali che ci danno serenità e che ci fanno stare meglio, proprio come dovremo sentirci in vacanza poter godere di una perfetta abbronzatura.

pelle dorata in saluteGli esperti suggeriscono che al fine di poter avere una invidiabile abbronzatura ci si deve iniziare ad abbronzare con calma. In questa maniera si potranno anche evitare brutte sorprese.

L’abbronzatura ottimale prevede quindi una iniziale esposizione al sole tra i trenta e i quaranta minuti. Questo per i primi due giorni. Poi si potrà aumentare gradualmente l’esposizione di 1 o 2 ore ogni 2 o tre giorni.

Pelle dorata e bella con una graduale abbronzatura

All’inizio potrà pur sembrare che la tanto sospirata abbronzatura non si manifesti, ma piano piano la pelle assumerà quella bella colorazione che piace tanto sia agli uomini sia alle donne e questo senza essersi minimamente scottati. Una abbronzatura intelligente inoltre garantisce una pelle ambrata molto più a lungo.

Infatti, se ci si espone al sole per molte ore consecutive sin dall’inizio delle vacanze, di rischia di disidratare la pelle e di spellarsi dopo pochi giorni, perdendo quindi in un baleno la bella abbronzatura appena conquistata.

Quando si è in spiaggia si devono utilizzare delle creme protettrici adatte alla propria carnagione. Ragione per la quale se si ha una pelle chiara, maggiore deve essere la protezione.

Il fattore di protezione dovrebbe poi variare anche nel tempo. Si dovrebbe cioè incominciare con una protezione elevata, 50+ se si ha una pelle molto chiara, 30 se si è un fototipo medio e 20 se si ha la pelle olivastra, per poi andare a ridurre il fattore protezione trascorsi dai cinque ai sei giorni.

Per avere una incredibile abbronzatura e quindi non scottarsi gli esperti suggeriscono di applicare la crema prima di arrivare in spiaggia. In questa maniera si assicura una totale e sicura protezione alla nostra pelle. È anche da ricordarsi di rinnovare la applicazione della crema ogni due – tre ore, dopo che si è fatto il bagno al mare o la doccia.

In questa modo ci si proteggerà dagli eritemi, quei fastidiosi brufoletti che pizzicano perché si è stati troppo al sole, e contemporaneamente si eviterà che la pelle si secchi troppo. Insomma, per poter essere sicuri di avere una ottima e perfetta abbronzatura è più che sufficiente porre un minimo di attenzione e utilizzare i prodotti idonei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *