Come igienizzare e pulire le spugne

Come igienizzare e pulire le spugne: ecco alcuni consigli

Come igienizzare e pulire le spugne: ecco alcuni consigli e trucchetti utili e veloci per rimuovere i batteri

Le spugne che normalmente usiamo per lavare i piatti, i bicchieri, le posate e le pentole, e che utilizziamo per pulire e sgrassare il forno o il piano cottura, sono un vero e proprio ricettacolo di batteri, e spesso questo è un aspetto che, purtroppo, noi tendiamo a sottovalutare ma che è davvero molto, molto importante.

Come fare, allora, per pulire bene le spugne che usiamo per la pulizia di piatti e bicchieri? Ed ogni quanto tempo va fatta questa operazione? La pulizia delle spugne va fatta ogni volta che finiamo di lavare i piatti: bisognerebbe immergere le stesse in acqua, bicarbonato e aceto, per igienizzare e far profumare le nostre spugne. In aggiunta, una volta ogni due giorni possiamo mettere le spugne (bagnate) in microonde, e su di esse spruzziamo qualche goccia di limone: lasciamo andare alla massima temperatura, per circa 2 minuti, lasciamo raffreddare e riponiamo in luogo asciutto e pulito, fino al prossimo lavaggio. Questa operazione, davvero molto semplice, non solo rende le nostre spugne ben igienizzate e quindi a prova di batteri (pare che il microonde sia in grado di uccidere il 99,9% dei batteri) ma allo stesso tempo ci permette di avere delle spugne ben profumate, sulle quali siano ben lontani gli odori tipici della cucina. Provare per credere!

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *