dieta anticellullite

Dieta anticellulite

L’alimentazione è un fattore cruciale nella comparsa della cellulite. �? quindi necessario correggere le cattive abitudini e prestare maggiore attenzione ai prodotti che vengono ad essere consumati. Una dieta anticellulite deve innanzitutto essere equilibrata, ricca di frutta e verdura e povera di zuccheri e grassi. La ritenzione idrica può provocare gonfiore e conferire alla pelle un aspetto irregolare molto sgradevole.

Dieta anticellulite per evitare la “buccia d’arancia”

Questa “buccia d’arancia” in parte è a causa di un accumulo di acqua nei tessuti. Ad esempio, il sale favorisce la ritenzione idrica, ecco perché è importante non abusarne. In una dieta anticellulite di certo non ci sono cibi come patatine, chip, prodotti che sono pieni di sale.

Altro cibo che deve essere bandito sono i dolci industriali, in quanto gli zuccheri producono la secrezione di insulina nel sangue e contribuisce al peggioramento della ritenzione idrica.

In una dieta anticellulite, invece, si può optare per verdura, frutta, ma anche cibi ricchi di amidi. Anche le proteine aiutano, come rimane fondamentale bere da non meno di un litro e mezzo a due litri al giorno, scegliendo sempre acque a basso contenuto di sodio.

La cellulite ha diverse origini e per cercare di contrastare questo fenomeno si possono provare vari rimedi come i massaggi, l’esercizio fisico, utilizzare le creme. Rimedi che sono ottimi, però, esclusivamente se si adotta una corretta dieta anticellulite.

Fondamentale per tenere tutto sotto controllo

Uno degli elementi che può generare la cellulite è l’aver adottato una dieta povera di fibre e ad alto contenuto di carboidrati e lipidi, esattamente l’incontrario di quello che viene ad essere previsto in una dieta anticellulite.

I principali cibi da evitare soprattutto sono i dolci, le salse, tutto ciò che è fritto, le bevande alcoliche. Invece quello che in una dieta anticellulite può essere consumato, ma con assoluta moderazione, sono il burro e l’olio.

verdure cotte meglio delle crudePer quanto riguarda le verdure gli esperti suggeriscono che in una dieta anticellulite sono da  preferire le verdure cotte a quelle crude, in quanto quest’ultime favoriscono la ritenzione idrica. Sono da privilegiare le proteine che sono principalmente contenute nelle carni bianche e nelle uova in quanto contribuiscono allo sviluppo del muscolo.

Si possono consumare gli alimenti che sono ricchi di ferro come, ad esempio, le lenticchie, e il ferro favorisce il trasporto di ossigeno nel sangue. Una scarsa presenza di questo elemento può provocare anche una anemia ecco perché è meglio evitare il caffè alla fine del pasto in quanto la caffeina assorbe il ferro.

In una dieta anticellulite si possono consumare il pesce e i frutti di mare poiché contengono acidi grassi, tra i quali il famoso omega 3. Questi alimenti hanno proprietà anti-infiammatorie e aiutano a prevenire il gonfiore.

Dieta anticellulite e le virtù del potassio

Il potassio, invece, stimola il drenaggio linfatico, cioè permette il decongestionamento delle aree in cui si individua la buccia d’arancia. Il potassio lo si può trovare principalmente nelle noci, nel lievito di birra e in alcune verdure come ad esempio la cicoria.

In una dieta anticellulite si possono anche utilizzare cibi integrali come pasta, riso, cereali o pane, in quanto assorbono le tossine e danno anche il senso di sazietà. Tuttavia, il riso e la pasta devono essere però consumati con moderazione. Gli esperti suggeriscono di consumarli non più di tre volte alla settimana soprattutto se non si pratica di sport.

Vanno bene i cibi e le bevande che contengono vitamina P, che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna. Inoltre, questi alimenti antiossidanti favoriscono la rigenerazione delle cellule. In una dieta anticellulite è anche importante l’idratazione. Si deve bere acqua, ma si può anche consumare tè e soprattutto il tè verde perché limita l’assorbimento dei grassi e aiuta a prevenire la ritenzione idrica.

A scopo puramente informativo un esempio di dieta anticellulite potrebbe prevedere una colazione da fare con del latte che sia con pochi contenuti di grassi e circa 30 grammi di corn flakes.

A metà mattina si potrebbero prendere ad esempio una o due pesche e una tisana. A pranzo circa ottanta grammi di pasta condita con 100 grammi di salsa di pomodoro e 10 grammi di parmigiano e 100 grammi di lattuga condita con un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

A metà pomeriggio si potrebbe consumare uno yogurt scremato e una tisana. Alla sera come cena si potrebbero mangiare 100 grammi di roast beef con 50 grammi di pane integrale e un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *