Tinte in gravidanza

Tinte in gravidanza: cosa devi sapere per non rischiare

Tinte in gravidanza: è bene evitare l’uso di prodotti chimici e aggressivi. Ecco cosa devi sapere

L’uso delle tinte in gravidanza è da sempre un argomento molto scottante, che riguarda da un lato l’esigenza della donna di mantenere la propria bellezza e femminilità attraverso quegli accorgimenti utili che sono dati proprio dall’avanzare della tecnologia anche in fatto di bellezza; dall’altro lato, riguarda anche però l’esigenza quasi contrapposta, che è quella di tutelare e di non essere mai fonte di malessere per il feto che portiamo in grembo.

Cosa dire, quindi, delle tinte in dolce attesa? Sono davvero pericolose oppure è possibile continuare ad utilizzarle? La prima cosa che bisogna necessariamente sapere è che per ogni aspetto della gravidanza, anche il più banale o quello che comunque ci sembra il più scontato, dobbiamo sempre pensare all’importanza del ginecologo. Solo il ginecologo può rispondere in maniera sicura ai nostri dubbi, an che a quelli che riguardano l’uso di formulazioni chimiche o naturali per tingere i nostri capelli.

È bene in ogni caso ricordare che l’uso delle tinte in gravidanza è generalmente consentito, purché siano prive di sostanze chimiche pericolose per il nascituro. È meglio in ogni caso preferire il più possibile tinture naturali, a base di erbe, per contrastare in maniera sicura la crescita dei capelli bianchi.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *